“Creativity is allowing yourself to make mistakes. Art is knowing which ones to keep”

 

Drama



Il teatro è un’arte antica, nata dall’esigenza da parte dell’uomo di raccontare qualcosa utilizzando diversi mezzi comunicativi, che vanno dalla parola alla pura e semplice gestualità.Non avere canali comunicativi predefiniti, standardizzati e preferenziali permette anche al più timido dei bambini di esprimersi, dandogli la possibilità di costruire mano a mano la propria autostima. La figura professionale di Michele Marinini accompagna i bambini della Nursery e della Primary School in questo percorso di esplorazione e conoscenza personale, in cui l’ascolto al prossimo, la gestione dello spazio, il controllo del proprio corpo e l’espressione più intima del bambino saranno i pilastri fondanti di questo laboratorio


 

Musica



Le lezioni di musica, orchestrate dall’insegnante Marianna Moioli, sviluppano l’orecchio musicale del bambino partendo da giochi di ascolto attento (suoni ed ambienti sonori associati ad immagini – natura e animali, città e mezzi di trasporto) fino alla discriminazione sonora dello strumentario e all’uso consapevole dello stesso, includendo nel percorso attività specifiche per ogni parametro sonoro: altezza, intensità, durata, timbro. Il movimento è parte fondante delle attività, così che possano “sentire” anche con il corpo e partecipare alla musica, mentre l’uso della voce è libero inizialmente e poi guidato. Man mano che i bambini crescono, le attività spaziano da ascolti guidati (brani tratti dal repertorio classico abbinati a una storia che li aiuti ad ascoltare la musica su più livelli e ad individuare con facilità melodia, armonia, struttura del brano e strumentazione usata) a giochi per l’apprendimento cantato delle prime note. L’apice di questo percorso si raggiunge nella Primary School con la formazione delCoro della scuola, dove l’intonazione viene curata utilizzando brani scelti che rispondano alle esigenze (estensione, intervalli) di una voce ancora da scoprire. L’analisi (sotto forma di gioco o danza popolare) della struttura (sequenze, variazioni) si rende utile in modo trasversale alle prime conoscenze di matematica mentre lettura e scrittura delle note aiutano il bambino nell’acquisizione della lettura da sinistra verso destra.

Le attività prevedono lavori in coppia e in gruppo, lasciano spazio alla creatività dei singoli che viene messa a disposizione di tutti, consolidando le dinamiche relazionali.